giovedì 9 aprile 2015

Dietro un vetro

 

Lo so come ti senti. È come essere dietro un vetro, non puoi toccare niente di quello che vedi. Ho passato tre quarti della mia vita chiuso fuori, finché ho capito che l'unico modo è romperlo. E se hai paura di farti male, prova a immaginarti di essere già vecchio e quasi morto, pieno di rimpianti.

ANDREA DE CARLO
Due di due

 

Tumblr

Nessun commento:

Posta un commento