venerdì 15 maggio 2015

Il lettore di se stesso

 

Ogni lettore, quando legge, è il lettore di se stesso. L’opera dello scrittore è solo una specie di strumento ottico offerto al lettore per consentirgli di discernere ciò che forse, senza quel libro, non avrebbe potuto intravedere di se stesso.

MARCEL PROUST
Il tempo ritrovato

 

Edward Hopper

Nessun commento:

Posta un commento