venerdì 11 dicembre 2015

Come una gomma

 

Il tempo si allunga e si contrae. Quando si allunga, come una gomma ci imprigiona all'infinito nelle sue braccia. Non lascia liberi così facilmente. Ci troviamo risospinti nel luogo dove eravamo prima, o abbandonati nel buio, dove non si sposta neanche di un secondo, ignorando i nostri sensi tesi e gli occhi serrati.

BANANA YOSHIMOTO
H/H

 

Jonathan Hurley

Nessun commento:

Posta un commento