domenica 18 dicembre 2016

L’invisibile nel visibile

 

Oggi il poeta è tornato a sapere, ad avere gli occhi per vedere, e, deliberatamente, vede e vuole vedere l’invisibile nel visibile.

GIUSEPPE UNGARETTI
Ragioni di una poesia

 

Ungaretti

Nessun commento:

Posta un commento